Napoli, la sfida del cardinale Sepe alla chiesa degli artisti di San Ferdinando

di Paolo Barbuto

Il cardinale Crescenzio Sepe decide di commissariare l'Arciconfraternita che governa la chiesa di San Ferdinando di Palazzo, quella di piazza Trieste e Trento che i napoletani conoscono come «chiesa degli artisti»; l'Arciconfraternita non ci sta, risponde per tramite di un avvocato che respinge al mittente il commissariamento e chiede un ripensamento al cardinale. Quest'ultimo non intende recedere dalla decisione così all'orizzonte si prospetta una battaglia legale tra l'Arciconfraternita di Nostra Signora dei sette dolori e la Curia di Napoli.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Lunedì 24 Giugno 2019, 07:30
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP