Corallo e cammei patrimonio Unesco: tappa a Catanzaro per la candidatura

di Francesca Raspavolo

TORRE DEL GRECO - Il corallo e i cammei di Torre del Greco patrimonio immateriale dell'Unesco: il tour per sostenere la candidatura dell'oro rosso fa tappa in Calabria. Appuntamento a Catanzaro lunedì 19 novembre con «Coralli e cammei di Torre del Greco: il futuro di una tradizione», seminario per promuovere la lavorazione dell'oro rosso a bene dell'umanità. In cattedra Tommaso Mazza e Vincenzo Aucella, rappresentanti di istituzionali di Assocoral, che racconteranno una tradizione secolare che ambisce a ottenere la tutela dell'Unesco. 

«La pesca del corallo,a Torre del Greco, veniva svolta fin da tempi remoti e il guadagno dei corallari era così ingente che Ferdinando IV di Borbone chiamò la città “spugna d’oro” del suo regno. La lavorazione del corallo e la creazione di cammei unici da secoli ormai, rende la cittadina di Torre del Greco, un vero baluardo dell’eleganza». L'evento è promosso da Federpreziosi insieme alla Confocommercio Calabria Centrale Catanzaro, con il patrocinio di Assocoral, associazione di produttori e imprenditori di Torre del Greco che dal 1974 esporta il brand corallino nel mondo.  
Giovedì 25 Ottobre 2018, 14:11
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP