Piano City, si chiude in bellezza con ​Andreas Kern

Ultima giornata di eventi per Piano City Napoli 2015, organizzato dall'Assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli con l'Associazione Culturale Musicale NapoliPiano e la storica Alberto Napolitano Pianoforti di Piazza carità. Con “Tante Storie sullo stesso piano”, il Main Concert di Andreas Kern, ideatore di Piano City, in programma domenica 11 ottobre (ore 21.30) nella Sala Sisto V del Complesso di San Lorenzo Maggiore, si chiude questa straordinaria edizione di Piano City Napoli 2015.



Andreas Kern sarà in concerto con i jazzisti napoletani Alessio Busanca, Lorenzo Campese e Ivano Leva. Un concerto molto particolare già nel titolo, di cui il pubblico diventerà protagonista con le sue emozioni. Kern chiederà al pubblico di scrivere delle parole e ognuna di queste parole sarà interpretata dai musicisti con improvvisazioni al piano. L’incontro tra Kern e i musicisti napoletani sottolinea la forza e la capacità di Piano City Napoli di creare connessioni tra la nostra città e le altre capitali dell’arte. In questo caso si incontrano Berlino e Napoli.



E oggi chiudono anche i pianisti compositori napoletani con “Piano Song. La canzone italiana elaborata al pianoforte” a cura del maestro Patrizio Marrone. Appuntamento alle 17.00 a Gallerie d’Italia Palazzo Zevallos Stigliano che, alle 11.00, ospita Carusonapolijazz con il maestro Francesco d’Errico, direttore artico sezione jazz Piano City Napoli 2015. L’evento “Carusonaplijazz” è realizzato dalla Scabec nell'ambito del progetto "Grand Tour. La Campania della Musica, omaggio a Enrico Caruso", direzione artistica di Laura Valente. “Francesco D’Errico, con la sua straordinaria tinta di interprete, ci restituisce una selezione di melodie care al grande tenore, in chiave jazz – spiega Laura Valente - Con un piccolo omaggio anche all’America che ha il coraggio di denunciare i linciaggi dei neri nelle piantagioni del Sud (Strange fruit) e al suo compositore simbolo, George Gershwin, che con Porgy and Bess fa nascere, a dispetto della critica, la nuova opera a stelle e strisce, figlia di melodie lussureggianti, sintesi magnifica di linguaggi e stili”.



Alle 12.00, in collaborazione con il Goethe Institut, al Cinema Modernissimo c’è l’evento cine-piano “Emma Hamilton. Gioiello del cinema muto girato a Napoli”. Accompagnamento al pianoforte violino dal vivo a cura di Günter A. Buchwald. E anche domani si continua a suonare in ogni angolo della città, tra gli appuntamenti nell’agorà di Piano City Napoli con i complessi di San Paolo Maggiore e San Lorenzo Maggiore che iniziano alle 10.00 del mattino e i pianoforti “Suonami, sono tuo!” all’Aeroporto Internazionale di Napoli, alla Stazione centrale di Napoli e alla stazione della metropolitana di via Roma.
Sabato 10 Ottobre 2015, 15:49
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP