Pio Monte della Misericordia che verrà: piscine termali e albergo a Casamicciola

Venerdì 17 Settembre 2021
Pio Monte della Misericordia che verrà: piscine termali e albergo a Casamicciola

Centosessanta posti letto con vista sul mare. Terrazze, sala conferenza, ristorante, spazi esterni. Un grande specchio d’acqua nella corte centrale e un parcheggio interrato. E, soprattutto, un piano dedicato alle piscine termali. Dopo 50 anni di abbandono, viene presentato il «Pio Monte della Misericordia che verrà» a Casamicciola: due ettari e mezzo di giardini e stanze da restituire alla vocazione alberghiera.

L'impianto ottocentesco da poco è riconosciuto di interesse pubblico con delibera del consiglio comunale. L'intervento è infatti sostenuto dal sindaco Giovan Battista Castagna, con il soprintendente del Pio Monte della Misericordia, Alessandro Pasca di Magliano, e l'architetto Massimo Pica Ciamarra che ha realizzato il progetto di ristrutturazione e recupero funzionale su mandato della proprietà, il Pio Monte della Misericordia. «Siamo davanti a un’opera ambiziosa, destinata a cambiare il volto del nostro paese e dell’isola intera», sottolinea il primo cittadino. «Mi piace ricordare che l’accordo convenzionale prevede il ritorno a casa della Madonnina della Misericordia, attualmente custodita a Napoli. A lei affidiamo il nostro lavoro, i nostri bisogni e la speranza di un futuro migliore.  Un futuro che è già presente», aggiunge.

A giorni la firma della convenzione. «L'iniziativa non solo consentirà di avere un importante ritorno sul turismo e generare un indotto positivo sul tessuto socio-economico di Casamicciola, ma permetterà al Pio Monte di svolgere con maggiore impegno le opere di beneficenza che caratterizzano il quotidiano lavoro dell’Ente», precisa il sovrintendente Pasca. «Ponendo fine a oltre 50 anni di abbandono – dichiara l'archietto Pica Ciamarra – il riuso del Pio Monte della Misericordia costituirà un rilevante fattore di rigenerazione per Casamicciola e darà origine ad altre azioni ed iniziative. Già da subito si accompagnerà alla realizzazione a Piazza Bagni di un “centro di cure termali” per aerosolterapia, inalazioni, fangoterapia. Siamo di fronte ad una vera svolta con forti ricadute occupazionali, economiche e sociali». Nel restyling sarà inserito l’edificio situato alla sorgente di Gurgitello, la più celebre delle acque termali d’Ischia, un’area di circa tremila metri cubi destinata all terapie. E non solo. L’accordo porterà alla cessione di terreni al Comune da destinare ad area verde attrezzata con giochi. 

Presenti alla conferenza di presentazione i governatori del Pio Monte della Misericordia, Giuliano Buccino Grimaldi, governatore al Patrimonio urbano, Carlo Sersale, governatore agli Affari Legali, Emma Garzilli Di Fiore, governatore al Culto, e  Aldo Imer che è stato il primo Sovrintendente ai Monumenti ad esaminare positivamente il progetto.

m.p.

 

 

 

Ultimo aggiornamento: 16:57 © RIPRODUZIONE RISERVATA