Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Comicon 2022, le premiazioni con Lundini: ecco tutti i vincitori. Davide Toffolo annuncia il suo addio

Domenica 24 Aprile 2022 di Alessio Liberini
Comicon 2022, le premiazioni con Lundini: ecco tutti i vincitori. Davide Toffolo annuncia il suo addio

È una serata tra risate e lacrime quella che ha fatto da sfondo alle premiazioni del palmarès ufficiale della 22esima edizione del Comicon di Napoli. Dove, nel Teatro Mediterraneo – gremito di pubblico – della Mostra d’Oltremare, sono stati assegnati i Premi Micheluzzi, per le opere italiane e i Premi Comicon che sono andati alle eccellenze del fumetto internazionale. Mentre, al maestro Eiichiro Oda, ideatore del celebre manga One Piece che proprio al Comicon ha festeggiato il numero 100 del fumetto della ciurma del pirata Rubber, è stato conferito il Premio Speciale alla Carriera. Ad aggiudicarsi il riconoscimento come miglior fumetto è stato invece “Fiordilatte” di Miguel Vila edito da Canicola.

A portare le risate ci ha pensato il mattatore dell’evento: il comico Valerio Lundini, presentatore delle premiazioni che con le sue gag ha regalato numerosi momenti di divertimento ai presenti. Mentre, a termine della cerimonia, nel teatro di Fuorigrotta, c’è stato un grande alone di tristezza dovuto all’annuncio, fatto a sorpresa, del magister di quest’edizione della kermesse, Davide Toffolo, che ha dato il suo addio, dopo trenta lunghi anni, al mondo del fumetto.

Video

«Sono stati trenta anni bellissimi – ha spiegato Toffolo dal palco, tra l’incredulità del pubblico presente – di me rimarranno i miei libri. Fare i fumetti è dura, lo dico ai ragazzi nuovi. Fatelo con l’energia che ho avuto io in questi anni e sarà bello anche senza i miei, ci sono i libri io vado verso altro».

Ecco, invece, chi sono i vincitori, scelti dalla giuria composta da: Giuseppe Palumbo (fumettista, in qualità di Presidente di Giuria), Paola Bistrot (direttrice di festival d’animazione, curatrice di mostre d’arte e di fumetto), Dario Sansone (cantautore, disegnatore), la band reduce dal successo a X-Factor Melancholia, attualmente al lavoro su un manga originale, e dallo stesso presentatore Lundini.

Per i premi Micheluzzi - opere italiane -  il miglior fumetto è Fiordilatte di Miguel Vila (Canicola), la migliore Sceneggiatura: Le parole possono tutto di Silvia Vecchini (Il Castoro), il miglior Disegno: Nippon Monogatari di Elisa Menini (Oblomov), la migliore Serie italiana: Calisota summer cup di Marco Nucci e Stefano Intini (Panini Comics), la migliore Opera Prima: Sindrome Italia di Tiziana Francesca Vaccaro e Elena Mistrello (BeccoGiallo). Mentre il Premio Nuove Strade Miglior Autoproduzione (in collaborazione con il Centro Fumetto “Andrea Pazienza”) va a Frankenstein Magazine #5, AA. VV. I premi Comicon, per le opere straniere e internazionali, sono stati assegnati a Tredici notti di rancore, Kazuo Kamimura; trad. Paolo La Marca (Coconino Press), migliore edizione di un Classico. Il fiume di notte di Kevin Huizenga, tradotta da Leonardo Rizzi (Coconino Press), migliore Graphic Novel straniero. Mentre la migliore Serie straniera è Asadora! di Naoki Urasawa, tradotta da Manuela Capriati (Panini Comics). Giovani Letture va a Mule Boy e il troll dal cuore strappato di Øyvind Torseter, tradotto da Alice Tonzig (Beisler).

© RIPRODUZIONE RISERVATA