Premio Campania Terra Felix, tutti i nomi dei premiati

Lunedì 13 Dicembre 2021
campania terra felix

«Bastano solo le forze dell’ordine per dare sicurezza?No. È un discorso molto più ampio, e parte dai giovani». Un messaggio forte quello che il prefetto di Napoli, dottor Claudio Palomba, ha dato venerdì mattina quando, dalle mani di don Antonio Coluccia, ha ritirato il premio speciale alle Istituzioni nell’ambito della V edizione del Premio giornalistico internazionale Campania Terra Felix. Raccontare la rinascita di questo territorio è missione dei giornalisti, i quali «non si sono mai fermati, neanche durante l’emergenza pandemica», ha sottolineato Claudio Ciotola, presidente dell’associazione della stampa campana Giornalisti Flegrei che, insieme all’ordine nazionale dei giornalisti, organizza la manifestazione.

Ai giovani si è rivolto anche il senatore Giuseppe Moles, sottosegretario all’informazione e l’editoria, premio speciale alle Istituzioni 2021,«bisogna rilanciare questo settore per una stampa di qualità. È un esempio per tutti, a partire dai giovani».

Organizzato con l’intento di riconoscere il lavoro dei giornalisti che promuovono la Campania terra felix - in particolare i Campi Flegrei - e presentato da Rosaria Morra, con le interviste di StefaniaMonfrecola, quest’anno il Premio è andato per la Carta Stampata, a Maria Rosaria Bacchetta, Maria Rosaria Ferrara, Luigi Mercogliano e Alessia Volpe; per la Televisione, a Vincenzo Farnatale, Marco Grieco, Caterina Laita, e Mario Orlando; per la categoria ufficio stampa, a Elena Severino; per il Web, a Daniele Bartocci, Davide Fabris e Francesca Ferrara; il premio per il giornalismo sportivo è stato consegnato a Paolo Amalfi; menzioni speciali per Antonio Cangiano, Patrizia Capuano, Antonio Imparato e Gaetano Scotto di Rinaldi; premiato per la Fotografia, il fotoreporter e giornalista Ciro De Luca, i suoi scatti, elaborati in una stampa ad hoc, sono stati l’omaggio per i vincitori di questa edizione.

A ricevere il riconoscimento sezione Libri sono stati Stefano Esposito, con “La matematica del metafisico”, Paolo Lubrano, con “Portandomi dentro questa magia. Omaggio ai 70 anni di carriera di Sofia Loren”, e Tiuna Notarbartolo, con “Il piccolo libro degli abbracci” - Giammarino editore -: «si tratta di una coccola, un gesto d’affetto da dedicare e dedicarsi», ha detto la scrittrice, giornalista, critica letteraria, esperta di comunicazione e direttrice del Premio letterario “Elsa Morante” quando ha ricevuto il riconoscimento.

Il premio alla carriera giornalistica, destinato a chi per anni si è distinto nella professione, è stato dato a Luigi Zappella; mentre riconoscimenti speciali sono andati ad Antonio Di Maio per l’editoria locale, don Maurizio Patriciello e Stefano Campanella per il giornalismo religioso, Mario Abenante per quello televisivo, Letizia Cafiero e Daniela Miniucchi per l’informazione targata Rai e a Stefano Chiaverini il riconoscimento speciale Fotografia, sua, infatti, la suggestiva immagine dei Campi Flegrei scattata a ben 55 km di distanza in linea d’aria, precisamente da Valogno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche