Scavi di Cuma, l'ultima scoperta: rinvenuto un antico canale fognario

Scavi di Cuma, rinvenuto un antico canale fognario
Scavi di Cuma, rinvenuto un antico canale fognario
di Antonio Cangiano
Venerdì 9 Settembre 2022, 17:46
2 Minuti di Lettura

Il Parco archeologico di Cuma, nei Campi Flegrei, non smette di stupire regalando nuove scoperte archeologiche.

Il “Centre Jean Berard”, in collaborazione con gli speleologi dell’Associazione “Cocceius”, impegnata da anni nello studio del sottosuolo antico flegreo, ha realizzato, in questi primi giorni di settembre, una campagna di esplorazione nel sistema di regimentazione delle acque nell’area di porta Mediana caratterizzata dalla presenza di un'ampia necropoli.

Le foto, pubblicate sulla pagina Facebook dell’ente, mostrano i primi risultati dell’indagine svolta dagli archeologi e speleologi. Quest’ultimi si sono calati in un pozzo d’ispezione lungo alcuni metri giungendo ad un condotto individuato dagli archeologi ma non ancora esplorato. Le immagini, ottenute con la discesa degli speleo, mostrano un ambiente voltato con la presenza di acqua e materiale di diversa natura. Trattandosi di regimentazione delle acque potrebbero gli archeologi aver intercettato molto probabilmente un condotto fognario o una cloaca.

 

La Cloaca usufruiva dell'esperienza sviluppata dall'ingegneria etrusca, con l'utilizzo proprio dell'arco a volta che la rendeva più stabile. Sono state effettuate anche le prime misurazioni e i primi rilievi. Sul luogo si è recato anche il presidente del Parco archeologico dei Campi Flegrei, dott. Fabio Pagano. Il “Centre Jean Berard” è l’Organismo francese per la ricerca archeologica con sede a Napoli, dedito agli studi sulla Magna Grecia e sulla Sicilia. Dal lontano 1984 porta avanti campagne di scavo nella città bassa del sito archeologico cumano sotto la direzione della dott.ssa Priscilla Munzi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA