Sorrento, caccia ai fondi dei privati per il restauro di 50 opere d'arte

di Ciriaco M. Viggiano

SORRENTO - Recuperare beni in precario stato di conservazione e promuovere il patrimonio culturale locale: ecco gli obiettivi di «Adotta un'opera d'arte», la campagna di sensibilizzazione con la quale i vertici del Museo Correale propongono a enti, aziende e privati cittadini di adottare e di finanziare il restauro di 50 opere appartenenti al patrimonio museale che necessitano di un intervento di conservazione e manutenzione.

È possibile adottare una singola opera per intero oppure donare una quota dell’importo previsto per il restauro. L’opera esposta sarà affiancata da una targa recante il nome del finanziatore che diverrà a tutti gli effetti sostenitore del Museo e sarà menzionato nei documenti ufficiali. Durante i restauri i saloni del Correale non saranno chiusi al pubblico, ma resteranno gratuitamente aperti ai gruppi che vorranno partecipare agli appuntamenti didattici in programma. Sarà possibile, quindi, seguire le varie fasi dei lavori: in una sala interna sarà allestito un laboratorio di restauro attrezzato nel quale gli esperti lavoreranno e saranno contemporaneamente organizzate attività culturali con l'obiettivo di rendere il pubblico partecipe di un momento unico che riporterà alla luce la bellezza di queste opere.

«Donare per il recupero e la salvaguardia del proprio patrimonio civico è simbolo di grande sensibilità e attenzione non solo per il nostro passato, ma soprattutto per il nostro futuro - sottolinea Gaetano Mauro, presidente del Museo Correale - Sono sicuro che il progetto riscuoterà grandi consensi che ne decreteranno il successo perché risveglierà e metterà in luce il senso di appartenenza a questo Museo».
Lunedì 29 Ottobre 2018, 11:32
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP