«Ercole Farnese aveva la pelle abbronzata: così abbiamo analizzato il dna della statua»

Mercoledì 21 Luglio 2021 di Maria Pirro
«Ercole Farnese aveva la pelle abbronzata: così abbiamo analizzato il dna della statua»

Occhi scuri, barba rossiccia, carnagione olivastra. Queste le sembianze originali dell'Ercole Farnese, l'eroe delle dodici fatiche ritratto a riposo da Glicone nel III secolo dopo Cristo. «Sì, il semidio aveva la pelle "abbronzata", nell'antichità questa tonalità era tipica degli atleti», sorride Cristiana Barandoni, archeologa e responsabile scientifico di "Mann in colours", lo studio che, per la prima volta, analizza i residui di pigmento...

Il testo completo di questo contenuto a pagamento è disponibile agli utenti abbonati
Ultimo aggiornamento: 22 Luglio, 07:50 © RIPRODUZIONE RISERVATA