40 anni dal terremoto del 1980: un webinar fa il punto sulla ricerca italiana in ingegneria sismica

Venerdì 20 Novembre 2020

23 NOVEMBRE 1980 - 23 NOVEMBRE 2020: sono trascorsi 40 anni dal terremoto Campano Lucano, l'unico evento sismico che - in Italia - abbia sfiorato la magnitudo 7 negli ultimi cento anni, provocando circa tremila vittime, 280 mila sfollati e quasi novemila feriti.


Che cosa ci ha insegnato quella sciagura e quali progressi tecnici sono stati fatti per mappare il rischio sismico e migliorare la sicurezza degli edifici anche con interventi poco invasivi? A questi interrogativi è dedicato lunedì 23 novembre un webinar organizzato dal Consorzio ReLuis (struttura che mette in rete i laboratori universitari italiani di Ingegneria Sismica, presieduta dal Professor Edoardo Cosenza, Ordinario alla Federico II e Presidente dell’Ordine degli Ingegneri di Napoli), insieme al Dipartimento della Protezione Civile e Fondazione Inarcassa. Sarà l'occasione per fare il punto sui progressi in materia di Ingegneria Sismica.


Ad aprire i lavori sono previsti gli interventi di Gaetano Manfredi, Ministro dell’Università e della ricerca, Angelo Borrelli (Capo Dipartimento Protezione Civile), Massimo Sessa, Presidente del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici e del Presidente di Fondazione Inarcassa, Franco Fietta.


Appuntamento on line lunedì 23 novembre a partire dalle ore 14.30. L’iscrizione al webinar è disponibile sul sito di Fondazione Inarcassa, il dibattito verrà diffuso anche con diretta Facebook sulla pagina social di Fondazione Inarcassa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA