Marano, i ladri «anticipano» il Comune: rubano l'amianto dalla strada prima della bonifica

di Ferdinando Bocchetti







Marano. É successo nella notte tra giovedì e venerdì, in piazza Trieste e Trento, a due passi dagli uffici comunali dove qualche settimana fa erano state depositate lastre di eternit e pezzi di canne fumarie.



Il Comune aveva affidato a una ditta del giuglianese, la «Cu.Ma srl», l'incarico di bonificare quella zona e le altre oggetto, nel corso degli ultimi mesi, di continui sversamenti. Ieri notte l'incredibile scoperta: della grossa quantità di amianto, depositata in piazza Trieste e Trento, già isolata e sigillata in precedenza, non ve n'era più traccia.



É stata - secondo la ricostruzione degli agenti della polizia municipale - prelevata da un gruppo di ignoti, nel cuore della notte e proprio nelle ore antecedenti all'intervento degli operai della ditta specializzata. Una vicenda che ha dell'incredibile e che è stata prontamente denunciata alle autorità competenti.
Sabato 6 Settembre 2014, 09:06 - Ultimo aggiornamento: 06-09-2014 15:22



COMMENTA LA NOTIZIA
3 di 3 commenti presenti
2014-09-07 15:11:00
secondo me' ecco cosa e' successo: Una ditta che ha un appalto in esclusiva con qualche Comune riguardante la rimozione di amianto, ha prelevato questo materiale per scaricarlo abusivamente nel Comune predetto e poi farsi pagare profumatamente per la sua rimozione. Logico no ?????????????
2014-09-06 15:29:00
cui prodest 2 ...andate a cercare a qualche altra parte...lo troverete...
2014-09-06 15:28:00
cui prodest? ...e che se ne fanno i ladri?

QUICKMAP