Assistenti sociali, confronto a Napoli su diritti e solidarietà

Sabato 18 Maggio 2019
«Diritti, solidarietà e confronto: assistenti sociali sempre più in prima linea» afferma una nota che annuncia un'iniziativa per lunedì prossimo, 20 maggio, a Napoli. «Brutte storie bella gente, assistente sociale: una professione straordinaria»: questo è il titolo del libro e dell'omonimo seminario che si terrà nella sala Spinelli della Facoltà di Scienze Politiche della Federico II, in via Rodinò, con un focus incentrato su: «Cosa raccontano i media della professione, cosa raccontano della professione gli assistenti sociali».

Il meeting comincerà alle 8.30; l'apertura lavori è affidata a Gilda Panico, presidente del consiglio dell'Ordine degli Assistenti Sociali della Campania. Ci saranno poi gli interventi di Vittorio Amato, Paola De Vivo, Delia Manferoce, Giuseppe Scialla, Maria Carmela Agodi e Rosario Ucciero. A seguire interventi di Delia Monferoce su «La ricchezza di una professione al servizio delle persone», di Franco Buononato su «Tre casi emblematici dal libro di Gianfranco Mattera “Brutte storie bella Gente”, di Gianfranco Mattera su “Gli assistenti sociali e la narrativa. L'ideazione del libro brutte storie bella gente. La struttura. I temi etici e deontologici: la resilienza, l'autodeterminazione”, di Paolo Manfredi su “L'intervento professionale tra relazione d'aiuto e processi di burocratizzazione”, di Gennaro Izzo su “Il panorama legislativo regionale e nazionale in materia di servizi sociali”, di Massimo Corrado su “L'assistente sociale tra crisi e innovatività”, di Andrea Di Fiore su “Il Servizio Sociale presso l'Ente Locale: criticità attuali e prospettive future”. Dopo il dibattito, conclusione e chiusura lavori di Gilda Panico. © RIPRODUZIONE RISERVATA