De Magistris protesta a Montecitorio: «Autonomia, legge contro l'unità»

  • 1212
«Con questo provvedimento si vuole dissolvere l'unità nazionale e aumentare le disuguaglianze; io sono favorevole all'autonomia, ma il governo deve garantire l'unità nazionale e quindi stare più vicino ai cittadini e concedere forme di opportuna autonomia alle città. Invece quella attuale mi sembra una forma di secessione dei ricchi». Lo ha detto il sindaco di Napoli Luigi de Magistris nel corso di una conferenza stampa davanti a Montecitorio per protestare contro il progetto di legge sull'autonomia rafforzata.



«In 8 anni ho guidato Napoli senza soldi - ha aggiunto de Magistris - per questo dico che serve una Italia unità e coesa per fare ripartire il Paese. A Napoli nel frattempo stiamo lavorando a una nostra moneta e al progetto ' Napoli Autonomà. La nostra sfida contro questa autonomia - ha osservato ancora il sindaco di Napoli - è indirizzata contro la Lega, e dispiace vedere che il M5S, che ha preso tanti voti al Sud, si stia prendendo la responsabilità di portare avanti una norma che favorisce la dissoluzione del Paese. Serve giustizia sociale, abbiamo vinto tante battaglie, sconfiggeremo anche il governo del rancore», ha concluso. Lo striscione alle spalle del tavolo dove si sta tenendo la conferenza stampa recita: «Il Sud non è in vendita».
 
Giovedì 14 Febbraio 2019, 12:40 - Ultimo aggiornamento: 15 Febbraio, 07:13
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP