Elezioni, Caldoro accusa: «Nuovo patto di potere De Luca-De Mita»

«Il patto di Marano continua ancora oggi, non so se lo hanno fatto a Marano o dove, ma hanno recuperato la candidatura di Giuseppe De Mita facendo saltare quella del presidente del Consiglio regionale Rosa D'Amelio, non so chi lo meritasse di più, ma ho saputo di un altro patto, un'altra cena». Così Stefano Caldoro, capo dell'opposizione di centrodestra in Consiglio regionale della Campania, commenta le candidature all'indomani della consegna delle liste per le elezioni politiche del 4 marzo. «Chissà cosa c'è dietro questo patto tra De Luca e De Mita - ha affermato - si incontrano, fanno patti di potere, direi un enorme voto di scambio. C'è attenzione delle procure su materie come il voto di scambio, sono stati coinvolti anche nostri consiglieri regionali.E poi c'è un voto di scambio permanente tra De Luca e De Mita che si basa sulla gestione della cosa pubblica per l'interesse di singoli partiti».

«Credo che tutti i partiti hanno avuto difficoltà a fare le liste con la legge elettorale nuova, questa è un'attenuante - ha aggiunto -. Forza Italia ha fatto delle buone liste che hanno rappresentato anche i miei cinque anni di Governo, ci sono assessori della mia giunta, consiglieri regionali, miei collaboratori e sindaci di battaglie comuni con la valorizzazione di quell'esperienza di governo». «Come sempre capita quando si fanno le liste ci sono delle brutte pagine - ha concluso - ci sono state anche da noi, ci sono stati atti che non si comprendono, ma le liste rappresentano una buona squadra e dove ci sono stati degli errori ci sarà da lavorare tre volte di più»
Martedì 30 Gennaio 2018, 16:44 - Ultimo aggiornamento: 30-01-2018 20:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP