CORONAVIRUS

Campania zona gialla, De Luca avverte: «Niente comportamenti irresponsabili o tra due settimane chiudiamo tutto»

Venerdì 15 Gennaio 2021
Campania zona gialla, De Luca avverte: «Niente comportamenti irresponsabili o tra due settimane chiudiamo tutto»

«La Campania prima regione d'Europa a uscire della pandemia entro un anno.» è l'obiettivo che si pone il governatore campano Vincenzo De Luca. «Vogliamo riconquistare la nostra vita. Abbiamo già perso oltre un anno di vita».

De Luca la definisce «una operazione di straordinaria complessità al limite della pazzia ma sono convinto che, se avremo la disponibilità di 8milioni e 400mila vaccini, siamo in grado di raggiungere questi obiettivi entro dicembre del 2021». Ai cittadini De Luca chiede l'aiuto massimo, osservando comportamenti responsabili. C'è un «aumento non straordinario ma sensibile di contagi, sarebbe un suicidio per la Campania immaginare che con la zona gialla siamo di fronte ad un rompete le righe e che possiamo consentirci di fare la ricreazione. Se avremo comportamenti irresponsabili tra due-tre settimane la Campania sarà tutta chiusa». 

Importanti novità sulla scuola. «Nei prossimi giorni prenderemo delle decisioni sulle scuole, non credo che andremo all'apertura generalizzata. Probabilmente avremo un ulteriore incremento per le elementari» ha detto il presidente. «Vorremmo impegnare i medici di medicina generale per fare centinaia di migliaia di tamponi antigenici al personale scolastico - spiega - e avere un'apertura di massa delle scuole dopo aver avviato questa campagna di screening sul personale scolastico». 

Poi una chiosa sulla crisi di governo. De Luca, la definisce «una situazione francamente imbarazzante, come se non avessimo abbastanza problemi, una situazione che sta screditando l'Italia in Europa e nel mondo». 

Video

Il governatore ribadisce di non condividere la linea del governo che punta sulle zone e auspica un provvedimento unico nazionale. Il governo addirittura valuta le zone bianche: «Con questi chiari di luna è una cosa del tutto irresponsabile». 

Ultimo aggiornamento: 18:16 © RIPRODUZIONE RISERVATA