Candidata a sua insaputa richiamata dal consigliere: «Ho bisogno di te...»

di Valerio Esca

0
  • 32
«Gentile Federica De Stefano, desidero rivolgere questa lettera, a chi come te, si è candidata alle elezioni amministrative di giugno 2016. Personalmente ritengo che le tue conoscenze e il tuo impegno vadano valorizzati ed è per questo che vorrei proporti di offrire la tua partecipazione nei diversi progetti che sto portando avanti in città, in qualità di consigliere comunale del gruppo misto». La firma in calce alla lettera è di Gaetano Troncone, che alle ultime amministrative ha raccolto 896 preferenze nella lista «De Magistris sindaco». Gruppo che Troncone ha abbandonato poco dopo la sua rielezione. Purtroppo però Federica, 25 anni, è la stessa ragazza, affetta da sindrome di down, che nel gennaio 2017 ha scoperto di essere stata candidata a sua insaputa alle elezioni comunali del 5 giugno 2016: sedicesimo posto nella lista civica Napoli Vale-Valeria Valente sindaco. Due voti conquistati e una denuncia dalla quale è scaturita l'inchiesta nota come «Listopoli». Processo che si è concluso a novembre 2018 con una condanna e quattro patteggiamenti.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Martedì 26 Marzo 2019, 11:00 - Ultimo aggiornamento: 26-03-2019 14:47
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP