VINCENZO DE LUCA

Capri Covid free: De Luca (nel giorno del compleanno) canta «Malafemmena» con Guido Lembo

Sabato 8 Maggio 2021 di Anna Maria Boniello
Capri Covid free: De Luca (nel giorno del compleanno) canta «Malafemmena» con Guido Lembo

Capri. Bagno di folla in Piazzetta in una giornata di beneaugurante sole per il governatore Vincenzo De Luca in occasione del “Capri Covid free day”.

L’annuncio che Capri si era immunizzata l’ha voluto dare personalmente il Presidente della Regione preceduto dagli interventi dei sindaci Marino Lembo per Capri ed Alessandro Scoppa per Anacapri che hanno espresso la loro riconoscenza per l’impegno profuso e per il lavoro svolto dall’Asl Napoli 1 presieduta dal direttore generale Ciro Verdoliva, dalla protezione civile, dai giovani, dal mondo dell’associazionismo e da tutti i volontari che hanno contribuito in pochi giorni a far raggiungere un obiettivo di vaccinazione di massa che sembrava potersi ottenere in tempi più lunghi.

Poi a salire sul palchetto allestito per l’occasione con due bellissime immagini dei Faraglioni sullo sfondo è stato lo stesso Presidente: «Questa è una giornata di festa e di grande soddisfazione per tutti noi - ha detto - Dobbiamo continuare a mantenere le regole perché il covid non è scomparso. Dobbiamo essere prudenti se vogliamo tornare alla vita, lavorare come è giusto che sia e tornare ad abbracciarci».

Video

«Oggi festeggiamo Capri e fra due settimane Ischia - ha aggiunto - La prossima settimana cominceremo a vaccinare in penisola sorrentina pronti ad accogliere i turisti in condizione di sicurezza».

In Piazzetta, nel lato riservato alle autorità, era seduto anche Peppino Di Capri che è stato la guest star della giornata e che ha accolto il presidente De Luca all’arrivo in Piazzetta con un caloroso abbraccio. Nel salotto del mondo tutti occupati dai giornalisti e dai turisti i tavolini dei bar e anche lo chansonnier caprese Guido Lembo che ha accennato con De Luca un brano di Malafemmena, sperando in una rapida riapertura anche del by night.

Rivolgendosi agli stranieri che già sono arrivati a Capri, De Luca ha espresso un breve benvenuto in inglese e rivolgendosi a quelli che devono arrivare, ha detto: «Vi aspettiamo per darvi il benvenuto in Italia” e proseguendo ha aggiunto: “Questa è una giornata di grande valore simbolico. Capri è un brand mondiale, Capri è il turismo dell’Italia nel mondo e, dunque, parte da Capri, per il mondo intero, un messaggio di bellezza e di serenità. Un messaggio per le isole e per la Campania, ma un messaggio che vale per Venezia, per Firenze, per Milano e per Roma e per Taormina».

La mattinata caprese di De Luca è proseguita al centro vaccinale di Anacapri dove, alla presenza del sindaco Scoppa e del vicesindaco Franco Cerrotta, ha visitato l’hub allestito alla Mediateca Mario Cacace. Qui il Presidente ha spiegato che «la linea della Campania non è stata quella di aprire tutto ma è di aprire per sempre».

La visita ad Anacapri è continuata con una passeggiata a piedi nel centro storico della cittadina dove gli è stato fatto dono di un libro sulla storia dell’isola e poi con un colloquio con il vicesindaco Cerrotta con cui ha avuto uno scambio di vedute sulle problematiche sanitarie dell’isola.

Prima di rientrare a Napoli con il Tremiti Jet, il presidente De Luca ha visitato anche il centro vaccinale di Capri a Palazzo a Mare salutando e ringraziando tutto il personale in servizio continuo da oltre un mese per l’intenso lavoro che ha contribuito a raggiungere l’obiettivo di vaccinare quasi tutta la vaccinazione residente e da ieri anche i non residenti che lavorano a Capri.

© RIPRODUZIONE RISERVATA