Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Trasporti in Campania, la Cisl: «Entro il 2022 almeno 400 nuove assunzioni»

Martedì 5 Aprile 2022
Trasporti in Campania, la Cisl: «Entro il 2022 almeno 400 nuove assunzioni»

«Entro la fine del 2022 ipotizziamo 400 nuove assunzioni tra le grandi aziende regionali del trasporto pubblico locale». È questa la previsione del segretario generale della Fit Cisl Campania, Alfonso Langella, a Sorrento per il XII congresso nazionale del sindacato di categoria.

«E’ un obiettivo alla nostra portata – sottolinea Langella – grazie a una politica seria e concreta messa in campo della Regione e che la Fit Cisl Campania ha suggerito e accompagnato. Gli investimenti sul parco rotabile, il lavoro in corso per il rilancio di Anm, Eav e Air, con il salvataggio di Ctp, insieme all’operazione di prepensionamenti, ci consentiranno nel breve periodo di assumere più giovani, ridurre i costi e migliorare i servizi per l’utenza».

Video

Su questo quadro decisamente positivo – conclude Langella – che riporterebbe la Campania su livelli di eccellenza in Italia, pesa la situazione attuale. La pandemia ha causato una forte riduzione nell’utilizzo dei mezzi pubblici e le ripercussioni della guerra in Ucraina, con il caro energia, incidono pesantemente sui bilanci delle aziende del settore. Nonostante un maggiore contrasto all’evasione, ai varchi e a bordo, si registra un forte calo degli introiti dai biglietti. Si spera in una ripresa nel periodo estivo, sfruttando anche l’opportunità offerta da Procida capitale della cultura. In attesa che il contesto nazionale e internazionale muti in senso positivo, occorre proseguire sulla strada della collaborazione e del dialogo tra tutti gli attori in campo. Come Fit Cisl continueremo a dare il nostro contributo, ponendo sempre in cima alle nostre priorità i lavoratori e le categorie più fragili».

Ultimo aggiornamento: 13:20 © RIPRODUZIONE RISERVATA