«Comunali a Napoli, Alessandra Clemente deve dimettersi da super assessore»

Mercoledì 21 Luglio 2021
«Comunali a Napoli, Alessandra Clemente deve dimettersi da super assessore»

«Alessandra Clemente, assessore a patrimonio, lavori pubblici e giovani, con varie deleghe a infrastrutture, strade, suolo e sottosuolo, polizia municipale, sicurezza urbana e trasporto pubblico, toponomastica, immagine e promozione della città, per la situazione disastrosa in cui si trova la città di Napoli, proprio nei settori che le competono, dimosta, forse, di non avere la contezza di quella che è la macchina amministrativa. Sono dodici deleghe, tante, rispetto alle quali, si sono registrati continui fallimenti».

«Dopo l'apertura del faraonico comitato elettorale di circa 1.400 mq sito in via Nazario Sauro, sede che ha ospitato fino a poche settimane fa l'Istituto Cervantes, al costo di 25.000 euro al mese, crediamo che sia ancora più urgente la questione delle dimissioni da super assessore del candidato sindaco di Napoli Alessandra Clemente». Così scrive, in una nota, il portavoce delle associazioni civiche “Insieme per Napoli”, l'avvocato Gaetano Brancaccio.

Evidenzia Brancaccio «la campagna elettorale della Clemente sin dall'inizio si è caratterizzata per un enorme dispiegamento economico pubblicitario che ha invaso quasi tutti gli impianti affissionari cittadini. Al momento ha un costo commerciale stimato di diverse decine di migliaia di euro, mentre da dieci mesi mancano i fondi per riparare la Galleria Vittoria».

«A tutto ciò va aggiunto» sottolinea Brancaccio «l'impegno di Luigi De Magistris per l'elezione alla carica di presidente della Regione Calabria, rende di fatto la Clemente sindaco facente funzioni».

Conclude «pertanto», riteniamo indispensabili, oltre che opportune, le dimissioni immediate del super assessore Clemente».

Ultimo aggiornamento: 16:59 © RIPRODUZIONE RISERVATA