Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Concorsone al Comune di Napoli, iscrizioni al via: «Saranno 250mila per mille posti»

Martedì 9 Agosto 2022 di Dario De Martino
Concorsone al Comune di Napoli, iscrizioni al via: «Saranno 250mila per mille posti»

Una carica di circa 250mila domande: queste le stime di Palazzo San Giacomo per quello che è già stato ribattezzato “concorsone” per il Comune. La fame di lavoro, nella capitale del Mezzogiorno, è tanta e l’occasione per tanti, soprattutto giovani ma non solo, di ottenere l’agognato posto a tempo indeterminato è imperdibile. In totale sono 1.394 i posti messi a bando per Palazzo San Giacomo e per Città metropolitana: 1.152 a tempo indeterminato e 242 a tempo determinato. L’attesa per la pubblicazione del bando era tanta e nella tarda mattinata di ieri il documento è stato finalmente reso pubblico dal Municipio. Su Telegram, Whatsapp e Facebook i gruppi social e le chat, già create da tempo, si sono scatenate tra domande, dubbi, perplessità e paure della marea di candidati. E oggi c’è da attendersi ancora più caos tra i potenziali candidati visto che si darà il via alla presentazione delle domande.

Ci sarà tempo per presentare le richieste fino al 30 settembre. Insomma, meno di un mese per prepararsi alla prova per i candidati. Il concorso sarà solo per esami e prevede una prova preselettiva, una prova scritta e una prova orale. Solo per gli agenti di polizia locale è prevista inoltre una prova di efficienza fisica. Nel dettaglio il concorso mette a bando per la categoria C, riservata ai diplomati, 719 posti a tempo indeterminato (di cui 596 presso il Comune e 123 presso la Città Metropolitana) e 43 a tempo determinato per il Comune. Per la categoria D, quella in cui potranno concorrere invece i laureati, ci sono 378 posti a tempo indeterminato e 199 determinato. I nuovi assunti copriranno praticamente tutte i settori del Comune. I profili ricercati dai due Enti sono ben 18: dieci tra i laureati e otto tra i diplomati. Per i ruoli amministrativi c’è spazio per 176 diplomati e 169 laureati. Nell’ambito della comunicazione ci sono posti per 5 diplomati e 10 laureati mentre nell’ambito della cultura il doppio di ognuno. Coperti anche i settori dell’informatica (36 diplomati e 31 laureati), dell’area tecnica (140 diplomati e 111 laureati) e di quella economico-finanziaria-contabile (130 diplomati e 70 laureati).

Video

Spazio anche per 50 maestre e per 15 laureati nel settore della scuola, per 90 assistenti sociali, 8 agronomi e per 215 agenti di polizia municipale. Le assunzioni - fanno sapere da Palazzo San Giacomo - sono previste entro la fine del 2022 e le relative graduatorie resteranno aperte per il prossimo triennio. «Questo concorso organizzato dal Comune e dalla Città Metropolitana di Napoli – dichiara soddisfatto il sindaco Gaetano Manfredi – colloca la nostra città al centro dell’Area Metropolitana per le politiche assunzionali nella pubblica amministrazione, rispondendo ad una serie di esigenze che meritavano risposta da anni». Intanto dal fronte sindacale il segretario regionale della Cgil Nicola Ricci avverte: «Saremo attenti affinchè vengano rispettate le procedure e i tempi dettati dai bandi, soprattutto mirare ai requisiti di competenza e professionalità, qualità indispensabili per garantire il riavvio definitivo della macchina organizzativa comunale». Per partecipare al concorso è utile tenere a mente alcune informazioni utili. La domanda di partecipazione al concorso deve essere presentata esclusivamente in modalità telematica, attraverso lo Spid o la carta d’identità elettronica collegandosi attraverso sul sito internet istituzionale del Comune di Napoli, compilando lo specifico modulo on line. Per la partecipazione al concorso il candidato deve essere in possesso di un indirizzo di posta elettronica certificata. Inoltre, per la partecipazione al concorso, deve essere effettuato, pena esclusione, il versamento della quota di partecipazione di euro 10,33 tramite il sistema di pagamenti elettronici collegandosi alla piattaforma PartenoPay dei pagamenti pagoPa. 

Ultimo aggiornamento: 11 Agosto, 08:46 © RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche
caricamento