Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Coni Campania-Comune di Napoli
firmano il protocollo d'intesa per lo sport

Domenica 22 Maggio 2022 di Diego Scarpitti
Ferrante e Roncelli

Un passo importante, un segnale decisivo. Finalmente sarà firmato il protocollo d'intesa tra il Comune di Napoli e il Coni Campania. Tanti i temi condivisi, molteplici gli obiettivi, numerosi i propositi da perseguire. In primis l’affermazione dello sport quale diritto del cittadino, con l’idea ambiziosa di implementare la parità di genere attraverso la pratica sportiva. E ancora la gestione degli impianti, nell’ottica dell’efficienza, della polifunzionalità e della modernità, da parte delle associazioni, delle società e delle Federazioni.

Prioritario (e non solo teorico) il riconoscimento della funzione sociale dello sport per assicurare il mantenimento e il miglioramento delle condizioni psico-fisiche di tutti. Si pongono in essere iniziative congiunte e una programmazione di interventi da effettuarsi sull’impiantistica, che sarà fruibile e al servizio dell’intera collettività. Aggregazione, inclusione sociale e un piano d’azione per la realizzazione di tali finalità.

Video

L’iniziativa sarà illustrata martedì 24 maggio (ore 12.30) presso l'Antisala dei Baroni al Maschio Angioino. Interverranno il sindaco Gaetano Manfredi, l'assessore allo sport e alle pari opportunità Emanuela Ferrante, e il presidente Coni Campania Sergio Roncelli. Alla conferenza stampa di presentazione prenderanno parte i componenti della giunta e del consiglio regionale del Coni Campania, titolati campioni olimpici come Patrizio Oliva, oro a Mosca 1980, Pino Porzio, oro a Barcellona 1992, Pino Maddaloni, oro a Sydney 2000, Diego Occhiuzzi, argento e bronzo a Londra 2012 e bronzo a Pechino 2008, Sante Marsili, argento a Montreal 1976 e Collare d’oro al merito sportivo, nonchè il maestro Giuseppe Marmo, Stella d’oro al merito sportivo, e Luca Piscopo, coordinatore tecnico delle Fiamme Oro.

Ci si appresta a conseguire un grande risultato per garantire, tutelare e rendere sempre più accessibile a tutti il diritto allo sport.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA