Ospedali Campania, dal Consiglio regionale l'appello per il potenziamento dei pronti soccorso

Martedì 3 Maggio 2022
Ospedali Campania, dal Consiglio regionale l'appello per il potenziamento dei pronti soccorso

«Con l'approvazione all'unanimità di una mozione a firma del sottoscritto e dei Consiglieri Ciarambino, Ciampi, Picarone, Cammarano, Aversano, Saiello e Cirillo, abbiamo impegnato la Giunta Regionale affinché si avvii una vera e propria operazione volta al potenziamento dei pronti soccorso dei nostri ospedali in Campania». Lo annuncia il consigliere regionale dei Moderati in Campania Pasquale Di Fenza, che insieme ai consiglieri regionali M5S e al presidente della commissione Bilancio Picarone ha firmato la mozione sulla «Adozione di misure straordinarie per il reclutamento di medici per le attività di pronto soccorso».

«Con questo provvedimento - sottolinea Di Fenza - chiediamo all'esecutivo regionale di valutare l'opportunità di inserire nelle procedure concorsuali per la copertura di posti a tempo indeterminato nei profili di dirigente di discipline dell'area medica affini e equipollenti a Medicina emergenza e urgenza, una clausola che preveda l'assegnazione temporanea di tali figure ai pronto soccorso, per un periodo non inferiore a due anni, e prorogabile se c'è volontà degli interessati a permanere nel ruolo. Ovviamente gli stessi - dovranno essere - accompagnati da un periodo iniziale di addestramento on the job».

Video

«Con la stessa mozione - prosegue Di Fenza - chiediamo alla Giunta di farsi promotrice presso i tavoli nazionali con il Ministero Salute ed il Ministero dell'Economia e delle Finanze per chiedere maggiori strumenti e risorse nazionali per incentivare la scelta della scuola di specializzazione nella disciplina di medicina di emergenza e urgenza». «Come sempre l'aula del Consiglio Regionale ha risposto in maniera compatta ad una misura tesa a migliorare le rete dei servizi sanitari per i cittadini, siamo soddisfatti perché in un periodo come questo in cui la sanità vive una forte crisi in termini di reclutamento di personale, abbiamo risposto in maniera compatta alle necessità delle strutture ospedali, in primis quella legata al potenziamento dei pronti soccorso spesso in affanno», conclude Di Fenza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA