Consiglio metropolitano di Napoli, Manfredi sulla bonifica di Bagnoli: «Non c'è intera copertura»

Mercoledì 26 Gennaio 2022
Consiglio metropolitano di Napoli, Manfredi sulla bonifica di Bagnoli: «Non c'è intera copertura»

In occasione del Consiglio metropolitano tenuto questa mattina a piazza Matteotti è intervenuto il sindaco Gaetano Manfredi.

Il sindaco ha posto al centro della discussione il tema della bonifica e della rigenerazione urbana di Bagnoli, del quale è anche commissario.

«Il mio obiettivo minimo è avere certezza delle cose da fare e dei soldi che servono, argomenti su cui non c'è chiarezza perché non c'è al momento tutta la copertura per la bonifica e dunque è necessario un ragionamento con Roma per capire come garantire la copertura».

Video

«Ora che ci insedieremo anche con la struttura tecnica - ha detto Manfredi - faremo in modo di accelerare e di venire a capo di una situazione che si trascina da decenni e che rappresenta una grande opportunità per la città».

Il sindaco e commissario ha riferito che da ormai un paio di mesi si sta procedendo a un approfondimento tecnico su tutti i dossier perché «Bagnoli ha una sua complessità» che riguarda sia le bonifiche a terra che a mare. «È necessario fare chiarezza - ha evidenziato - sia sulle scelte che sulle tecnologie da utilizzare ed è necessario definire con attenzione i cronoprogrammi perché il tempo non è una variabile indipendente».

Manfredi ha parlato poi del futuro di Asia e della nomina di Domenico Ruggiero nuovo amministratore unico: «È un momento cruciale non solo per migliorare il servizio nel quotidiano, ma anche per poter impostare un'Asia del futuro che sia in grado di garantire quei servizi guadando all'intero ciclo dei rifiuti».

«Dobbiamo affrontare il tema del personale, che stiamo già affrontando con assessore Mancuso, e poi c'è il tema di organizzazione del servizio - ha spiegato il sindaco - ora si è insediato il nuovo amministratore e il mandato è di fare una valutazione tecnica della situazione e del fabbisogno, e operare con azioni di efficientamento insieme alla struttura tecnica dell'Asia e con i lavoratori. È uno sforzo collettivo che va realizzato. Abbiamo bisogno anche di tecnologia e c'è l'occasione del Pnrr, con una scadenza breve delle domande di finanziamento. È un momento cruciale». 

Manfredi ha aggiunto che «c'è una valutazione per la crescita della raccolta differenziata, che è un altro obiettivo che abbiamo, e abbiamo un tema molto importante sullo spazzamento e su come organizzare meglio il tema dell'igiene e del lavaggio delle strade. Ora c'è anche la possibilità di fare investimenti quindi questo è il momento giusto per operare». 

LEGGI ANCHE Giornata della memoria a Napoli, celebrazioni con il sindaco Manfredi

Infine sullo slittamento delle elezioni del Consiglio metropolitano al 13 marzo «è stato richiesto da tutte le forze politiche perché la pandemia ha inciso sull'organizzazione delle liste e c'è il tema della raccolta delle firme. Questo piccolo slittamento è stato necessario per garantire la massima partecipazione possibile e la migliore organizzazione possibile». 

«L'area metropolitana è molto importante - ha sottolineato Manfredi - Napoli ha bisogno della sua area metropolitana, perché c'è una forte interazione ed è la sua forza, e ovviamente anche l'area metropolitana ha il punto di riferimento nella sua città capoluogo che è Napoli. Bisogna lavorare su una migliore integrazione anche perché la qualità dei servizi, soprattutto se guardiamo a trasporti, strade e servizi ambientali, sono strettamente interconnessi. Abbiamo la necessità di un buon governo dell'area metropolitana e anche degli investimenti giusti». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA