Coronavirus, Macron da Napoli: «Non chiuderemo le frontiere con l'Italia»

Giovedì 27 Febbraio 2020

«Chiudere le frontiere con l'Italia? No». Così il presidente francese Emmanuel Macron ha risposto, a Napoli, ai cronisti che gli chiedevano se per l'emergenza Coronavirus la Francia pensa di bloccare l'accesso degli italiani, così come invocato oggi da leader del Rassemblement National, Marine Le Pen.
 

 

«Il settore più impattato direttamente dalla crisi del coronavirus è il turismo. Stiamo pensando a misure immediate e poi insieme costruiremo un rilancio dell'immagine dell'Italia che sono sicuro che sarà rapido». Lo ha detto il ministro Dario Franceschini al termine della visita al Mann per il bilaterale Italia-Francia. «Domani mattina avremo un tavolo con le organizzazioni del turismo, poi incontreremo quelle dello spettacolo e del cinema. È chiaro che il turismo è il settore più colpito».

LEGGI ANCHE ​Coronavirus, Trump: «Mi hanno dato del razzista, ma l’America è al sicuro»
 


«Le parole di Sala sono giuste e condivisibili. Riaprire i luoghi della cultura è un primo segnale di ripresa e di uscita dalla crisi. Lo verificheremo» ha proseguito Franceschini commentando l'appello del sindaco di Milano Sala per la riapertura dei musei nel capoluogo lombardo. «Naturalmente - ha detto il ministro al termine della visita al Mann di Napoli con le delegazioni dei governi italiano e francese - non è una decisione che spetta a me o al sindaco di Milano, ma va discussa con le autorità sanitarie. Lo faremo».

«Abbiamo iniziato il vertice bilaterale Italia-Francia in nome della cultura. I due presidenti sono stati a visitare il Cristo Velato e il teatro San Ferdinando, dove Eduardo fece crescere la sua arte unica al mondo. Noi abbiamo visitato il Mann, uno dei musei archeologici più belli del mondo». «I ministri italiani e francesi - ha aggiunto - hanno potuto apprezzare la bellezza delle collezioni del Museo Archeologico napoletano e il lavoro straordinario che ha fatto il direttore Giulierini a seguito della riforma».

 

Ultimo aggiornamento: 18:32 © RIPRODUZIONE RISERVATA