Commissariamento sanità,
De Luca: «Squadrismo politico»

  • 33
«L'unico motivo per mantenere il commissariamento della sanità della Campania sarebbe lo squadrismo politico e l'offesa a una intera regione». Lo ha detto governatore campano, Vincenzo De Luca, nel suo spazio settimanale a Lira Tv. Il governatore ha sottolineato che «non ci sono motivi per mantenere il commissariamento, nè per nominare un nuovo commissario da 9500 euro netti al mese e un subcommissario da 8500 euro netti».

Nelle sue critiche al governo sulla sanità, De Luca ha aggiunto: «Stiamo aspettando da aprile che ci venga approvato il piano per l'edilizia ospedaliera da un miliardo e 80 milioni di euro. Lo chiarisco perché i Cinque Stelle mentono in maniera programmata. I lavori previsti sono, tra gli altri, da 356 milioni di euro per il nuovo Ruggi di Salerno con 716 posti letto, 74 milioni per l'ospedale San Paolo di Napoli che va rifatto, 64 milioni per il nuovo ospedale a Giugliano, 65 milioni per il nuovo ospedale in Costiera Sorrentina. Il Piano ospedaliero è stato approvato nel tavolo tecnico ma ancora manca l'ultimo atto formale. Così come manca l'ultimo atto per l'assunzione del personale, lo dico ai Cinque Stelle che continuano a fare sciacallaggio».

De Luca ha fatto riferimento al governo anche per l'Ospedale San Giovanni Bosco: «Sinceramente immaginare questo esercito di formiche a zero gradi mi sembra molto strano. In ogni caso dateci le risorse per gli interventi di ristrutturazione».
 
Venerdì 18 Gennaio 2019, 18:17 - Ultimo aggiornamento: 18-01-2019 19:23
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP