De Magistris, dialogo Napoli-governo sotto i migliori auspici

Giovedì 26 Settembre 2019
«Sono molto soddisfatto delle interlocuzioni avute. Chiaramente le valutazioni poi si fanno sui fatti e non sulle parole, ma se le parole hanno un valore devo dire che l'inizio del dialogo tra la città di Napoli e il Governo Conte 2 nasce sotto i migliori auspici». Così il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, che ieri a Roma ha incontrato diversi esponenti dell'esecutivo per affrontare «i molti dossier aperti su cui bisogna lavorare». Tra gli incontri avuti, già a partire dalla scorsa settimana, de Magistris - a quanto riferito - ha incontrato la viceministro Castelli con cui «abbiamo ripreso il tema del debito degli enti locali», il ministro Spadafora con cui «abbiamo parlato di giovani e di sport soprattutto in virtù di quello che oggi Napoli rappresenta anche a seguito delle Universiadi», il ministro per il Sud, Provenzano, «che - ha sottolineato il sindaco - a breve verrà a Napoli e con cui ho discusso di Bagnoli, di Vele e di coesione», il ministro per lo Sviluppo economico, Patuanelli, con cui «non abbiamo affrontato soltanto la questione Whirlpool, ma anche il tema della delocalizzazione dei depositi petroliferi dall'area orientale, tema molto caro al M5s» e il ministro dei Beni culturali, Franceschini. «Ritengo - ha concluso De Magistris - che abbiamo ripreso in modo assolutamente proficuo a livello altissimo il dialogo istituzionale e mi sembra di capire che si sta procedendo nel modo migliore». © RIPRODUZIONE RISERVATA