De Magistris dopo la conferenza per la pace a Roma: «Il governo finanzia armi e non diritti»

Lunedì 4 Aprile 2022
De Magistris dopo la conferenza per la pace a Roma: «Il governo finanzia armi e non diritti»

«Il cammino del fronte pacifista per i diritti costituzionali avanza con il ritmo giusto». Lo scrive oggi Luigi de Magistris: «Ieri a Roma una bellissima conferenza contro la guerra e per la nascita di un forum europeo per la pace. Tanti interventi anche da esponenti della sinistra europea contro la guerra e contro l’invio delle armi, dalla Spagna al Belgio, dalla Turchia alla Russia, dalla Francia all’Austria» afferma l'ex sindaco di Napoli. «Abbiamo ribadito la necessità in Italia di un campo d’azione dei non allineati al draghismo, la cui maggioranza trova i soldi per armi e guerra, ma non per l’ambiente, i diritti ed il lavoro.

Vogliamo rappresentare la maggioranza del popolo che viene mortificato da un parlamento subalterno all’economia di guerra, alle lobby e alle multinazionali, prono alla Nato, che lascia invece indietro individui, famiglie, lavoratori, imprese, che dimentica la sanità, ma ripesca carbone e nucleare, mettendo anche le mani in tasca agli italiani con aumento di bollette e beni di consumo ed indebolendo i portafogli con inflazione e blocco dei salari». «In settimana - conclude il leader del gruppo demA - ho poi tenuto un’importante videoconferenza con Ione Belarra, segretaria generale di Podemos e ministra dei diritti sociali in Spagna, e con Idoia Villanueva, responsabile relazioni internazionali di Podemos. Il 21 aprile parteciperemo a Madrid alla conferenza di pace dei partiti non allineati ai partiti della guerra. Costruiamo la pace, creando ponti di pace».

Video

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche
caricamento