De Magistris: «I genitori di Noemi non lasceranno Napoli. Il raid? Non danneggerà la crescita turistica»

Martedì 14 Maggio 2019
«Ho parlato a lungo con i genitori di Noemi e la reazione ci sta, è comprensibile, umana e finanche condivisibile per una tragedia di questo tipo, ma non credo che vadano via». Così il sindaco di Napoli Luigi de Magistris, intervenuto questa mattina a Radio Capital, commentando la frase attribuita al papà di Noemi, la bimba di 4 anni ferita in una sparatoria a Napoli, che, dopo l'auspicata guarigione della bimba, vorrebbe portarla via da Napoli. 

«La notizia buona è che la bimba, seppur lentamente, migliora», ha detto de Magistris sottolineando «l'importanza della risposta della città, una grandissima partecipazione collettiva in tutti i quartieri, così come l'ottima risposta delle forze di polizia e della magistratura che, dopo 7 giorni, hanno individuato i presunti responsabili del tentato omicidio».

Episodi come quello che ha coinvolto Noemi, la bimba di 4 anni ferita in una sparatoria in piazza Nazionale lo scorso 3 maggio, non danneggeranno la crescita turistica che si è registrata a Napoli in questi ultimi anni e che fa del capoluogo partenopeo «la prima città italiana per crescita di turisti dopo Matera». Ne è sicuro il sindaco de Magistris. «Chi è venuto a Napoli - ha spiegato de Magistris - si è reso perfettamente conto che quella è una gravissima eccezione, che esiste ed è un male che dobbiamo estirpare, ma l'energia culturale e umana che si è sprigionata in questi anni a Napoli è ormai inarrestabile». © RIPRODUZIONE RISERVATA