«De Magistris isolato», la crisi si sposta nelle Municipalità di Napoli

di Luigi Roano

  • 335
La Municipalità 5 il Vomero, in bilico. La 10 - parliamo di Bagnoli - seriamente sgarrupata e la 8 - siamo a Scampìa dove demA è all'opposizione ma ha piazzato il colpo dell'abbattimento delle Vele - che rischia l'implosione. Senza troppi giri di parole, il sisma che si sta abbattendo sul mondo arancione ha un suo epicentro ben preciso ed è piazza Municipio, a Palazzo San Giacomo, dove al secondo piano c'è l'inquilino principale, il sindaco Luigi de Magistris. Da un lato l'essere in campo per una campagna elettorale infinita, dall'altro un rimpasto che non ha dato i risultati sperati stanno scuotendo dalle fondamenta gli arancioni. Il rompete le righe si sente nell'aria, si annusa parlando con chi il Comune lo frequenta. Cosa c'entra il rimpasto? Non si tratta delle persone coinvolte nell'ultimo giro in giunta, ma di politica. Per dirla alla de Magistris abbiamo un hombre vertical - appunto l'ex pm - impegnato a promuoversi come candidato alla Regione o se capitasse alle Politiche, ma è clamorosamente venuto meno il raccordo tra centro e periferia, tra demA movimento e il sindaco, tra primo cittadino e assessori, e a cascata si arriva alle Municipalità.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Lunedì 17 Giugno 2019, 08:00 - Ultimo aggiornamento: 17-06-2019 10:38
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP