LUIGI DE MAGISTRIS

De Magistris, ultimi giorni da sindaco di Napoli: «C'è un brutto clima politico in Italia»

Venerdì 15 Ottobre 2021
De Magistris, ultimi giorni da sindaco di Napoli: «C'è un brutto clima politico in Italia»

Il clima politico nel Paese è brutto. Dalle violenze criminali e vili dei neofascisti, alle proteste di piazza dei no-vax, agli scioperi annunciati sul green pass. Questa è l'accusa lanciata dall'ex sindaco di Napoli, Luigi de Magistris.

Ma non finisce qui: l'ex sindaco, in una nota stampa, afferma addirittura che «il governo Draghi mette insieme le forze del Sistema. L’opposizione parlamentare è praticamente inesistente, non potendosi ritenere tale quella di Fratelli d’Italia che è un unico corpo a destra con Lega e Forza Italia. Ed il gioco delle tre forze con tre carte con un piede dentro ed uno fuori a loro riesce bene. La sinistra non esiste quasi in Parlamento. E l’Italia non è più di fatto una Repubblica Parlamentare. Il Parlamento è completamento esautorato di tutte le sue funzioni e prerogative».

Parole pensatissime quelle di de Magistris il quale evidenzia come la magistratura stia vivendo una delle stagioni più compromesse sotto il profilo etico e di come, nonotante ciò, debba ambire a riconquistare quel prestigio da sempre avuto. Continua de Magistris: «Interi strati della cosiddetta società civile sono narcotizzati da una stagione devastante di pandemia non solo sanitaria, ma anche economica, sociale, culturale e mentale. A chi ha cuore, anima, testa e voglia tocca pensare ed agire. Esercitare il diritto di manifestazione del pensiero e il diritto-dovere di azione per provare a costruire finalmente un modello costituzionalmente orientato. L’aria, e non solo, nel Paese non è pulita».

© RIPRODUZIONE RISERVATA