Dpcm, la Campania nell'area gialla: «promossa» in extremis dal ministero, restano aperti bar e negozi

Mercoledì 4 Novembre 2020

Colpo di scena: dopo l'ultimo vertice con il Cts, il ministero della Salute ha promosso la Campania nelle regioni dell'area gialla, quelle con le restrizioni più lievi previste per l'emergenza covid. È stato lo stesso presidente del Consiglio Giuseppe Conte ad annunciarlo in conferenza stampa. Nell'area arancione restano dunque solo Puglia e Sicilia: insieme con la Campania, anche Veneto e Liguria sono stati promossi nell'area gialla. 

Video

In virtù di questa clamorosa novità dell'ultima ora, sono ammessi trasferimenti fuori dai confini della Regione, a condizione che la regione accanto sia nella stessa zona rischio moderato. Se negozi, bar e ristoranti restano aperto con le consuete limitazioni, i centri commerciali saranno chiusi nei giorni festivi e pre-festivi, ma rimarranno aperti negozi alimentari, farmacie, parafarmacie ed edicole collocati al loro interno. Come da Dpcm, anche la Campania dovrà osservare il coprifuoco dalle 22 alle 5, ma sono ammesse deroghe per spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità e motivi di salute. Ancora, la capienza dei mezzi pubblici sarà dimezzata al 50%, musei e mostre saranno chiusi così come corner per giochi e bingo in bar e tabaccherie. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA