Rsu, exploit della Uil nella scuola: la Cisl regge, in affanno la Cgil

di Valerio Esca

Elezioni rsu alla guerra delle cifre. A dati parziali, con scrutini ancora in corso, per il comparto funzione pubblica su scala regionale risulterebbe la Cisl il sindacato meglio piazzato con 23mila 184 voti, il 31,05 per cento. La Uil migliora di poco rispetto al 2015 quando aveva raggiunto il 20,05, mentre oggi arriva a toccare quota 20,08 per cento (15mila 523 preferenze). La Cgil perde invece due punti e mezzo percentuali, circa 5mila voti. L’aggregato comprende autonomie locali, sanità, ministeri, enti pubblici non economici, agenzie fiscali. Dal dato restano fuori, ancora da ultimare, scuola e università, dove, sul primo dei due comparti dovrebbe essersi imposta la Uil. «Anche se ancora non abbiamo i dati definitivi dall’Aran, dalle nostre fonti arrivano risultati che ci danno grande soddisfazione e testimoniano che anche questa volta le elezioni nel pubblico impiego sono state un momento di grande partecipazione democratica» sottolinea Giovanni Sgambati, segretario generale della Uil Campania.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Martedì 24 Aprile 2018, 09:11 - Ultimo aggiornamento: 24-04-2018 09:45
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP