Caldoro e l'elezione di Ruotolo:
«Interprete di una sinistra estremista»

Martedì 25 Febbraio 2020
«Chi è stato eletto con il 4% dei voti, invece di promuovere una riflessione sul principio della rappresentanza e di una democrazia partecipativa sceglie di interpretare il sentire di una sinistra estremista e sicuramente minoritaria». Così Stefano Caldoro, capo della opposizione di centrodestra nel Consiglio regionale della Campania ed esponente di Forza Italia, commenta alla Dire le parole del neo senatore Sandro Ruotolo su Matteo Salvini.

LEGGI ANCHE Regionali Campania, Ruotolo: «Con un nome che unisce si vince»


«L'editto bulgaro di questa sinistra contro Salvini - continua - è la conferma della sua natura illiberale. L'idea di dire, ad un leader politico 'stai lontano da Napoli', è in linea con la minaccia di utilizzare lo 'spray al profumo' contro chi dissidente. A decidere sono gli elettori e il consenso democratico dei cittadini non altro. Auguro al neo senatore Ruotolo di trovare la serenità per affrontare i veri temi di Napoli e del Sud». © RIPRODUZIONE RISERVATA