VINCENZO DE LUCA

Fase 2 in Campania, De Luca fa appello al governo: «Inviare subito i protocolli di sicurezza»

Thursday 14 May 2020

«Sollecitiamo il governo ad accelerare al massimo i tempi per l'invio dei protocolli di sicurezza, ad oggi ancora non ufficializzati, per consentire agli operatori, in particolare ristoratori e balneari, i tempi necessari per preparare i propri locali e le proprie attrezzature in modo da poter riprendere le attività», lo dichiara il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca.

«I limiti fissati, di cui si sente parlare - aggiunge De Luca - impediscono la riapertura di oltre la metà degli operatori e non tengono conto delle specificità della nostra regione, in particolare per la balneazione e larga parte della ristorazione, con una fascia costiera completamente diversa da quella del Nord. Fermo restando l'obiettivo primario della tutela della salute dei cittadini e in attesa dei protocolli ufficiali, stiamo lavorando in queste ore, senza agitazioni inutili e senza demagogia, per predisporre protocolli regionali in grado di raccogliere le esigenze sanitarie a tutela dei nostri operatori. Contemporaneamente faremo quello che è stato cancellato dalla consapevolezza collettiva: la verifica rigorosa su cosa accadrà, sul piano epidemiologico, dopo il 18 maggio. Anche su questo manterremo ferma la linea della Campania: aprire tutto ma per sempre, in sicurezza, evitando di dover chiudere dopo una settimana», conclude De Luca.

«Per la realizzazione del Covid Center al Sant'Anna di Caserta è stato fatto un intervento bellissimo, che sarà ulteriormente implementato dalla palazzina per una nuova piastra chirurgica.Tutto questo in attesa del Policlinico. Ne abbiamo parlato in queste ore con il rettore dell'Università Vanvitelli a cui abbiamo detto che entro questo mese bisogna decidere: o ripartono i lavori, oppure la Regione Campania nominerà un commissario per realizzare il Policlinico» ha poi detto De Luca sui social. «Non possiamo permettere che una struttura di quelle dimensioni e di quell'impegno finanziario rimanga a metà. O riprendono i lavori e si chiude il contenzioso, o nomineremo come Regione Campania un commissario con l'impegno di realizzare il nuovo Policlinico, che rimane un obiettivo essenziale per Caserta».

 

Ultimo aggiornamento: 15 May, 07:30 © RIPRODUZIONE RISERVATA