Elezioni 2022, Roberto Fico: «M5S primo al Sud e a Napoli, faremo un'opposizione dura»

Elezioni 2022, Roberto Fico: «M5S primo al Sud e a Napoli, faremo un'opposizione dura»
Lunedì 26 Settembre 2022, 12:23 - Ultimo agg. 18:30
3 Minuti di Lettura

La storia continua. Parola di un grillino della prima ora. «I cittadini hanno premiato l'impegno del Movimento 5 Stelle per un'agenda progressista e per l'attenzione ai diritti sociali, ai beni comuni, all'ambiente, a chi è più in difficoltà. Siamo la prima forza politica al Sud e a Napoli». Lo scrive su Facebook il presidente della Camera uscente Roberto Fico.

Video

«Continuiamo con il nostro lavoro, a testa alta, portando avanti i nostri temi e le nostre battaglie con serietà e determinazione. Coraggio!», aggiunge, allargando lo sguardo a uno scenaio più complessivo. «Siamo molto contenti e soddisfatti del voto al Movimento 5 Stelle a Napoli, in Campania e al Sud, frutto di un lavoro di squadra e collettivo di persone che non si sono mai arrese, che hanno creduto fino in fondo a un progetto e non hanno abbandonato la barca quando il mare era in tempesta. Questo può essere da insegnamento a tanti». 

Una pausa per dire: «Molti pensavano che la storia stesse finendo, ma molti non hanno valutato che, quando una storia finisce, ne può cominciare un'altra». Questa volta il movimento si ritrova all'opposizione«Siamo soddisfatti del risultato in Campania e del risultato nazionale, ma allo stesso tempo siamo preoccupati perché con una maggioranza di destra ci sono principi e politiche e valori che non ci rappresentano. Su quel terreno politico ci scontreremo. Saremo opposizione dura per difendere i temi che abbiamo approvato e portato in Parlamento e per contrastare politiche che non ci piacciono, a partire dall'autonomia, dall'abolizione del reddito di cittadinanza e del superbonus, diritti che pensiamo che la società civile oggi debba sempre avere», afferma Fico. «Ci batteremo per quello in cui crediamo, oggi siamo un'opposizione veramente forte e importante per il Paese».

Quando all'alleanza con i democrat: «Non ho nessun rammarico, io non ci ho mai creduto. Vedremo cosa succederà nel Pd quando farà il congresso. Ho letto le dichiarazioni di Letta che diceva che cercherà di convocare il congresso il prima possibile. Non metto mai bocca in casa di altri, aspettiamo il risultato del congresso». Conclude: «Mi auguro che il Movimento continui a portare avanti i temi dei diritti civili, del salario minimo, del reddito di cittadinanza, della transizione ecologica e digital, l'Italia che investe nel Sud e non riforme che sminuiscono la centralità del Sud nel Paese. Noi faremo opposizione rigorosa seria, poi si vedrà»,

© RIPRODUZIONE RISERVATA