Fondazione BancoNapoli: a marzo la resa dei conti

di Nando Santonastaso

Sarà il prossimo consiglio generale, che dovrebbe essere convocato per fine mese, a ratificare la nomina del professore Francesco Fimmanò nell'organismo di indirizzo della Fondazione Banco di Napoli. L'atto appare scontato alla luce della decisione cautelare del tribunale civile di Napoli che ha accolto il ricorso dello stesso Fimmanò, disponendo la sospensione della delibera del 27 aprile 2017 con la quale la nomina era stata respinta per motivi di incompatibilità (conflitto di interesse) ritenuti, evidentemente, insussistenti. Il debutto del docente di Diritto commerciale all'università del Molise nel Consiglio dovrebbe avvenire nella seduta successiva, una delle ultime prima del rinnovo del cda della Fondazione presieduto dal professor Daniele Marrama previsto in primavera (la data dovrebbe cadere tra aprile e maggio).

Marrama non commenta la decisione del tribunale, si limita a dichiarare che «darà naturalmente seguito alla stessa». Ma l'intervento della magistratura chiude solo uno dei tanti capitoli che ormai da mesi hanno scandito anche sul piano giudiziario le vicende della Fondazione. A cominciare proprio dallo scontro Fimmanò-Marrama, tra esposti e querele di cui l'opinione pubblica è da tempo al corrente. «Mi auguro che questa volta non ci siano più ostacoli visto tra l'altro che la mia designazione da parte della giunta regionale della Campania, che non aveva e non ha alcun colore politico, risale al marzo del 2016», dice Fimmanò. Che si è visto però respingere dal tribunale la contestuale richiesta di decadenza dell'attuale presidente (una volontà del genere, si legge nell'ordinanza, può essere espressa solo dal Consiglio di indirizzo e a maggioranza qualificata).
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Mercoledì 7 Febbraio 2018, 10:40 - Ultimo aggiornamento: 07-02-2018 10:40
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP