Friday for Future, anche de Magistris in piazza: «Napoli fa sentire la sua voce»

Domani, venerdì 24 maggio, gli studenti di tutto il mondo scenderanno in piazza per il secondo sciopero globale per il clima e per sensibilizzare governi ed imprese a rispettare il pianeta. Con la giornata del Friday for Future i ragazzi manifestano la volontà di riprendere in mano il loro futuro e danno un chiaro insegnamento agli adulti sulle sorti della Terra.

«Anche a Napoli migliaia di studenti scenderanno in piazza e faranno sentire la propria voce in difesa del clima in occasione dell'importantissimo evento di venerdì. Il corteo si concentrerà alle ore 9 a piazza Mancini e arriverà a piazza Municipio, passando per via Marina e Via Depretis. Noi saremo con loro!», dichiara il sindaco di Napoli Luigi de Magistris.

«La nostra Amministrazione - prosegue de Magistris - ha sin da subito colto l'importanza e l'urgenza del tema. Basti dire che proprio in queste ore è a lavoro per predisporre una delibera dedicata per dichiarare lo stato di emergenza climatica, così come è stato fatto in Gran Bretagna e in Irlanda. Ricordo che, il primo maggio abbiamo emanato un'ordinanza sindacale per liberare il lungomare della nostra città dalla plastica e siamo l'unica città che ha adottato con delibera il piano strategico Obc (Ossigeno bene comune) per il contrasto ai cambiamenti climatici».

«È evidente - conclude il sindaco partenopeo - la nostra sensibilità nei confronti di un dramma che riguarda tutti noi e i nostri figli e per questo intendiamo continuare vigorosamente sulla scia di queste iniziative in difesa dell'ambiente istituendo una giornata cittadina incentrata sui temi del contrasto al cambiamento climatico, affinchè tutti i cittadini abbiano la possibilità di fare la propria parte, discutere, approfondire e fare cultura sul tema»
Giovedì 23 Maggio 2019, 10:54
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP