Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Giuliano Amato a Nisida, visita ai ragazzi e commozione tra canti e teatro

Venerdì 10 Giugno 2022 di Valentino Di Giacomo
Giuliano Amato a Nisida, visita ai ragazzi e commozione tra canti e teatro

«Ragazzi, ma qui da voi il Covid è arrivato? Ci sono stati dei casi?». Esordisce così il presidente della Corte Costituzionale, Giuliano Amato, parlando con i ragazzini del penitenziario minorile di Nisida, dove è in corso una sua visita privata tra i 48 giovanissimi attualmente reclusi. 

I minori - insieme ai volontari dei gruppi teatrali che con loro hanno svolto il progetto Per aspera ad astra - hanno intonato canti e inscenato un piccolo spettacolo teatrale. Il tema della rassegna, già portata in giro per alcuni teatri napoletani e, da ultimo, al teatro San Ferdinando tanto caro ad Eduardo De Filippo, proprio come i ragazzi di Nisida, è la fratellanza. Commovente ascoltare i ragazzi raccontare ì propri sogni, magari pensando a quando potranno realizzarli lontano dall'isola-penitenziario. 

«Mi piace la sera quando mi addormento, mi piace pensare mia mamma, mi piace fare progetti, mi piace molto investire sui progetti che già ho in mente, mi piace il mare, mi piace essere libero, mi piace quando stavo con mio cugino e sognavo sempre, mi piace sognare di notte, mi piace la stanza 3 perché si vede il mare». Ed è proprio ascoltando i ragazzi che un velo di commozione ha tradito con un po' di lucido gli occhi dell'ex presidente del consiglio. 

Con il presidente della Corte Costituzionale anche il capo dipartimento della giustizia minorile del ministero di Largo Arenula, Gemma Tuccillo, e il capo della Procura per i minorenni Maria de Luzenberger ricevuti dal direttore dell'istituto penitenziario Gianluca Guida

Ultimo aggiornamento: 13:27 © RIPRODUZIONE RISERVATA