Governo Conte bis, de Magistris avverte: «Su Bagnoli e Vele non si cancelli quanto già fatto»

Giovedì 5 Settembre 2019
Pur riconoscendo che ci sono «le condizioni per un dialogo fitto» con il nuovo Governo «giallorosso», il sindaco di Napoli Luigi de Magistris si dice «preoccupato del tempo che si potrà perdere e di qualche decisione che potrebbe cambiare, perché tutti i ministri con i quali avevamo raggiunto degli obiettivi importantissimi per la città sono cambiati tutti». De Magistris cita in questo senso «Bonisoli e Lezzi» e «i ministri in particolare della componente Cinque Stelle, con i quali avevamo raggiunto obiettivi strategici definiti o quasi definiti. Mi auguro che non arrivi qualcuno che cancella tutto quanto fatto».
 

Due dossier a cui fa riferimento de Magistris sono quelli relativi all'abbattimento e riqualificazione delle Vele e al Sin di Bagnoli-Coroglio: «Sono preoccupato per le Vele, su cui Lezzi aveva messo risorse importanti, per Bagnoli, e ringrazio Lezzi che è stata molto corretta ed efficace, ma penso anche al lavoro importante con il ministro della Cultura, ma anche dei Trasporti. Il rallentamento già c'è stato, mi auguro che quel rallentamento venga recuperato e che non vengano riviste o cancellate alcune operazioni. La preoccupazione - conclude de Magistris - sinceramente ce l'ho». Ultimo aggiornamento: 15:10 © RIPRODUZIONE RISERVATA