Infermiere di famiglia e di comunità, via al progetto pilota in Campania

Giovedì 10 Settembre 2020

Al via progetto pilota per la figura dell’infermiere di famiglia e di comunità, dopo l’approvazione all’unanimità della mozione presentata in Consiglio regionale. «Si tratta di un piano che si svilupperà in sinergia con le Asl che vorranno investire su questa nuova visione di sanità», dichiara Flora Beneduce, in prima linea per l’istituzione di questa figura che darà opportunità di lavoro a tanti professionisti del settore. 

«Il primo passo sarà individuare figure professionali in grado di assistere il paziente cronico dimesso o il bambino che ha necessità di essere seguito a casa ma poi ci vorranno risorse e qui deve esserci l'impegno dello Stato e della giunta regionale».

«L'obiettivo è implementare Ie modalità e gli strumenti per favorire I'effettiva continuità assistenziale e la presa in carico unitaria della persona nelle diverse fasi della vita e in relazione alle diverse tipologie di bisogno».

«Gli infermieri - aggiunge la Beneduce - sono dei professionisti, seguono un percorso di studi molto certosino, meritano un'attenzione in più ed una risposta anche occupazionale. Sono aspetti fondamentali - conclude la consigliera - anche per l'umanizzazione delle cure, che possono migliorare la qualità della vita dei nostri concittadini e con essa la reputazione delle strutture sanitarie».

© RIPRODUZIONE RISERVATA