Italia-Francia, a Napoli il vertice della pace: «Superate le tensioni, lavoreremo bene»

Mercoledì 26 Febbraio 2020

«Il segnale importante è quello di esserci, una presenza che dimostra cooperazione e controllo della situazione, un segnale che come partner europeo vogliamo dare all'Italia». Così fonti diplomatiche a Parigi interpellate sul peso del caso Coronavirus nell'organizzazione del vertice Italia-Francia di domani a Napoli. «Ci hanno dato conferma ieri sera», hanno aggiunto le fonti. «La nostra posizione è stata quella di esserci. Non era la Francia che poteva prendere l'iniziativa di annullare, se l'Italia lo avesse fatto, avremmo trovato insieme una nuova data». 

Il vertice di Napoli, dunque, si farà. E rappresenterà anche la ritrovata comunione d'intenti dopo le tensioni dei mesi scorsi: «Tra Francia e Italia c'è stata una vera tensione politica, un momento particolarmente grave su temi importanti come la politica migratoria o la cooperazione in Africa. Con frasi che la Francia ha giudicato inaccettabili fino a richiamare l'ambasciatore. Ma Parigi non pensa che queste tensioni abbiano lasciato tracce», dicono a Parigi fonti diplomatiche. «Ora c'è bisogno di un rilancio per agire insieme a livello europeo - hanno proseguito le fonti - e con questo governo Conte bis si può lavorare bene».

Ultimo aggiornamento: 27 Febbraio, 07:14 © RIPRODUZIONE RISERVATA