J'accuse di de Magistris: «Regione vuole privatizzare Anm, saremo in gara per tenerla pubblica»

ARTICOLI CORRELATI
12
  • 171
«Le carte parlano chiaro e sono pubbliche e sebbene la Regione Campania voglia esternalizzare il trasporto pubblico, noi parteciperemo come Anm alla gara perché, nonostante Palazzo Santa Lucia, noi abbiamo salvato l'azienda perché vogliamo servizi più efficienti per i cittadini. Non è lo scontro de Magistris-De Luca ma da una parte c'è chi tiene conto della chiarezza delle carte e dall'altra c'è chi porta avanti una ricostruzione da campagna elettorale che rispediamo al mittente». Lo ha detto il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, in merito a una possibile messa a gara del servizio di trasporto pubblico cittadino. De Magistris ha spiegato che «non è l'amministrazione comunale che decide di mettere a gara Anm ma è la Regione che lo ha previsto con una legge del 2014, legge che noi abbiamo impugnato perché vogliamo in house l'azienda e la Regione si è costituita contro questa nostra posizione. Quindi - ha sottolineato - se c'è qualcuno che vuole esternalizzare e andare verso la privatizzazione è la Regione Campania». La concessione Comune-Anm scade il 31 dicembre 2019. «Noi - ha aggiunto il sindaco - siamo preoccupati perchè il 31 dicembre non è così lontano e la Regione non ha ancora avviato le gare. La Regione sta giocando al fallimento di Anm e invece noi, anche in questo clima di incertezza, nel bilancio metteremo le risorse economiche per il futuro di Anm e ricordo - ha concluso - che, rispetto ad altri luoghi d'Italia, per l'azienda di trasporto pubblico napoletano il Comune e la Regione mettono praticamente la stessa cifra vicina ai 58 milioni di euro anche se De Luca ogni giorno pontifica dicendo che lui è il filantropo che dà i soldi e invece i suoi sono fondi europei e i nostri sono risorse del bilancio comunale».

 

«Sento De Luca pontificare come fosse un filantropo, ma gli ricordo che quelli che mette sul trasporto sono fondi europei. La sua è una ricostruzione da campagna elettorale che rispediamo al mittente» ha sottolineato de Magistris. «Comune di Napoli e Regione Campania - ha aggiunto de Magistris - mettono la stessa cifra a differenza di quanto avviene altrove. Ma noi siamo poveri e in predissesto, lui ha tanti soldi e mette solo 58 milioni di euro, cioè la stessa cifra del Comune. De Luca fa la prova muscolare, si sta innervosendo ma le carte parlano chiaro: vogliono esternalizzare».
Venerdì 22 Marzo 2019, 12:53 - Ultimo aggiornamento: 22-03-2019 15:03
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 12 commenti presenti
2019-03-23 07:22:21
Non saprei scegliere,ma i trasporti non devono essere privatizzati ,ma sfollati da parenti e amici,non dimenticate i bus acquistati dalla regione a 600mila km dalla polonia,
2019-03-22 19:05:01
Le strade di Napoli sono lercie e Lei continua a parlare!Dove vive su Marte?
2019-03-22 17:18:26
2019 Napoli capitale dei trasporti, non lo dimentichiamo mai!
2019-03-22 16:58:57
Di questo sindaco incapace non se ne può più. Napoli libera dal sindaco parassita !!!
2019-03-22 16:45:35
Caro sindaco, ha davvero di che essere orgoglioso dell'ANM. Un'azienda in pratica fallita e un servizio inesistente. E' evidente che in quanto a fallimenti Lei è un esperto.

QUICKMAP