Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Il presidente della commissione: «Ricorso presentato in ritardo, bocciato perché nei seggi tutto è stato regolare»

Mercoledì 9 Marzo 2016
Il presidente della commissione: «Ricorso presentato in ritardo, bocciato perché nei seggi tutto è stato regolare»
Irricevibile e infondato: per queste ragioni, secondo il presidente della commissione di garanzia, Giovanni Iacone, è stato bocciato il ricorso di Antonio Bassolino. Formalmente, dunque, le primarie di Napoli sono regolari e Valeria Valente è la candidata sindaco di tutto il centrosinistra.

Secondo Iacone, dunque, il ricorso di Bassolino è stato irricevibile. «perché presentato fuori dai termini di 24 ore
previsti dal regolamento per i ricorsi sui singoli seggi». La commissione, però, nonostante il ritardo con cui è stato presentato il ricorso, ha voluto entrare nel merito dei fatti contestati ritenendo che le osservazioni «non determinavano la invalidità dei seggi posto che nei seggi, come certificato dai verbali non si è verificata alcuna
irregolarità. Si è votato per 13 ore e nel video si vedono due minuti e mezzo di immagini».

Iacone ha spiegato anche che all'interno della commissione «c'è stata una posizione minoritaria da parte di alcuni che hanno abbandonato la commissione, mettendo in discussione l'ordine dei lavori, registrando la posizione di Fabio Benincasa, che era per l'accoglimento del ricorso. «La commissione ha deciso a maggioranza - conclude il presidente della commissione di garanzia - e credo che alla fine questi organi servono a stabilire come andare avanti».

Oggi dunque la proclamazione ufficiale di Valente come vincitrice per le primarie, si può ancora presentare un ricorso entro 48 ore ma non sui singoli seggi, bensì su tutte le primarie.
© RIPRODUZIONE RISERVATA