Lucariello, rap contro De Luca: «Non ci fai più ridere! Vi canto cinque di anni di bugie e disastri»

Martedì 7 Luglio 2020

Parole come macigni, versi che diventano voce di libertà e di denuncia coraggiosa. Ancora una volta stupisce il rapper Lucariello (alias di Luca Caiazzo, da gennaio col M5S e primo rapper ad essere candidato al consiglio regionale), che ha pubblicato sulla sua pagina Facebook il video della nuova canzone contro il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca. Nel post si legge: «Ora è finita, non ci fai più ridere! Vi canto 5 di anni di bugie e disastri che hanno mortificato la Campania. Sono stufo di lamentarmi, ho deciso di metterci il cuore la faccia. Siete con me??»


Il video si apre con un’immagine in cui si legge “Lucariello VS De Luca” con le immagini dei due soggetti, in sottofondo alcune parole di De Luca in merito a dei voti. «Noi non abbiamo dimenticato – canta Lucariello – Trattati come pezzenti, come mancia elettorale. In un paese normale non sarebbero neanche definiti politici perché sarebbero incandidabili». «Ho scelto di accettare la sfida perché credo nella libertà e nella dignità di ogni essere umano – spiega con forza Lucariello, impregnato da sempre in battaglie civili e sociali, raccontate attraverso la musica - Perché, da uomo libero, ho vissuto sulla mia pelle la difficoltà di questa terra difficile, che spesso annienta le speranze. Perché conosco il disagio sociale, figlio di un territorio spesso ostile, ma allo stesso tempo pieno di talento».

© RIPRODUZIONE RISERVATA