Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Mascherine all'aperto, de Magistris punge De Luca: «Governo dice via dal 28 giugno, immagino valga anche in Campania»

Mercoledì 23 Giugno 2021
Mascherine all'aperto, de Magistris punge De Luca: «Governo dice via dal 28 giugno, immagino valga anche in Campania»

«La pandemia è materia nazionale di tutela della salute dei cittadini italiani e di quelli che si trovano nel nostro Paese, quindi se il governo dice con ordinanza, come ha detto, che il 28 si tolgono le mascherine all'aperto, non c'è altro da discutere e in Campania non ci saranno le mascherine all'aperto». Lo ha detto il sindaco di Napoli Luigi de Magistris, intervenuto a «Tagadà» su La7, sull'intenzione espressa dal presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca di mantenere l'obbligo dell'uso della mascherina all'aperto anche nei mesi estivi.

Video

Tracciando un bilancio della gestione della pandemia, de Magistris ha detto che «si poteva far meglio nel rapporto tra Stato e Regioni. Molta della confusione, del pressappochismo e dei ritardi sono stati dovuti a fatti politici, cioè che lo Stato non è riuscito a mantenere quella uniformità del coordinamento nazionale e da parte delle Regioni, che pure hanno svolto un lavoro importante, certe volte non ci sono state quelle garanzie adeguate a livello territoriale tanto da determinare discriminazioni inaccettabili. Abbiamo visto alcune regioni che con i vaccini hanno recuperato solo nelle ultime settimane».

Ultimo aggiornamento: 18:46 © RIPRODUZIONE RISERVATA