Matteo Renzi torna a Napoli:
​sabato al teatro Sannazaro

ARTICOLI CORRELATI
Il segretario del Pd Matteo Renzi sarà sabato pomeriggio a Napoli al teatro Sannazaro di via Chiaia. L'appuntamento di Renzi è fissato alle ore 18, lo si apprende dal Pd campano.
Giovedì 15 Febbraio 2018, 15:42 - Ultimo aggiornamento: 15-02-2018 15:43
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 8 commenti presenti
2018-02-16 10:20:00
Se le menti non fossero annebbiate dalle favole degli astri nascenti, sulla base di misure prese e leggi fatte Renzi apparirebbe in altra luce. In questo clima drogato di promesse esorbitanti ed esilaranti il PD è l'unica scelta più rassicurante. E chissa' che non debbano convenirne anche tanti altri, quando avranno fatto esperienza della velleità e della inconsistenza di quelli che oggi sono dati vincenti al botteghino.
2018-02-16 07:20:35
Non potrebbe essere diversamente,sceglire il teatro solo per pochi iscritti al partito,altrimenti all'aria aperta sarebbe difficile farlo,e un poveraccio non sa dove arrampicarsi,ma non può sfuggire ai comizi e quindi meglio farlo al chiuso.
2018-02-15 21:27:44
Per essere insultato come per la Meloni
2018-02-15 18:54:04
sorvolando sulla persino ovvia constatazione che più della capienza di un teatro non potrebbe certo riempire, e sulla non meno ovvia constatazione che, se pure avesse volute fare un comizio, gli astanti sarebbero stati nella proporzione di 30 pro e 70 contro, vengo alla constatazione essenziale, basilare nonchè ultradimostrata: e dove volete che si esibisca un commediante? ps. il suo non sarà un pubblico. a stretto rigor di logica, vanno denominati "claque". quelli che "se perdo lascio la politica" e giù applausi. quelli che "abbiamo abolito l'art. 18" e vai col bravo bene bis, quelli che "abbiamo creato più precari noi di chiunque altro, dati istat alla mano" e vai con la standing ovescion. ps. matte', beat' a' te: l'unico senza fissa nè precaria occupazione che non ha (mai avuto) bisogno di trovarsela.
2018-02-15 17:52:17
sorvolando sulla persino ovvia constatazione che più della capienza di un teatro non potrebbe certo riempire, e sulla non meno ovvia constatazione che, se pure avesse volute fare un comizio, gli astanti sarebbero stati nella proporzione di 30 pro e 70 contro, vengo alla constatazione essenziale, basilare nonchè ultradimostrata: e dove volete che si esibisca un commediante? ps. il suo non sarà un pubblico. a stretto rigor di logica, vanno denominati "claque". quelli che "se perdo lascio la politica" e giù applausi. quelli che "abbiamo abolito l'art. 18" e vai col bravo bene bis, quelli che "abbiamo creato più precari noi di chiunque altro, dati istat alla mano" e vai con la standing ovescion. quelli che "gl iimpresentabili solo loro" e de luca junior a spellarsi le mani. col suo avvocato difensore, s'internde. ps. matte', beat' a' te: l'unico senza fissa nè precaria occupazione che non ha (mai avuto) bisogno di trovarsela.

QUICKMAP