M5S, Brambilla: «Non sono Stati generali ma Stati dei generali, escluse voci contro»

Domenica 15 Novembre 2020

«Questi non sono stati gli Stati Generali, ma gli Stati dei generali, senza truppe. È un percorso deciso da chi ha un evidente conflitto di interesse nel M5S, è stato affidato ad una società esterna dal nome fantasioso, Avventura urbana, che non ci conosce. Un algoritmo ha dirottato tutte le voci fuori dal coro, casualmente, fuori dal tavolo su principi e regole». Lo sottolinea il consigliere comunale M5S a Napoli, Matteo Brambilla, chiedendo la pubblicazione delle relazioni delle riunioni regionali e dei voti ai delegati. 

«Avete ancora una possibilità per sentire quelle voci che arrivano forti dai territori di chi è stanco di assistere al disfacimento della democrazia dal basso - ha detto Brambilla intervenendo all'assemblea plenaria - cambiate rotta o come diceva Charlie Wilson: abbiamo cambiato il mondo ma poi abbiamo scazzato il finale». 

Video

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA