Luci cimitero, il Comune di Napoli: «Non pagate i bollettini Selav»

15
  • 4831

Il Servizio Cimiteri del Comune di Napoli, a seguito del dispositivo della Sentenza del  Consiglio di Stato che ha accolto il ricorso del Comune respingendo quello della SELAV, invita i cittadini utenti a NON pagare alla SELAV SpA i relativi bollettini postali per l' illuminazione votiva nei cimiteri cittadini, attenendosi alle seguenti indicazioni:

Per la quota annuale 2019 versare l’importo su Conto Corrente Postale n. 77301356  (IBAN: IT26M0760103400000077301356) intestato al Comune di Napoli copiando i dati riportati sui bollettini già emessi dalla Selav SpA;

Nel caso di versamento già effettuato alla Selav spa per l’anno 2019, conservare la ricevuta di  pagamento da esibire successivamente all’Amministrazione. Per le nuove utenze sarà cura del Comune informare con tempestività l’utenza.
Sabato 16 Marzo 2019, 16:39 - Ultimo aggiornamento: 16-03-2019 16:42
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 15 commenti presenti
2019-03-26 13:53:17
mannaggia troppo tardi
2019-03-17 20:49:07
Sentite a me risparmiateli questi soldi, i morti non hanno bisogno della lampada votiva. Non serve a nulla.
2019-03-17 15:15:09
A seguito del dispositivo.....bla bla bla si richiede il versamento al comune,carissimi signori abbiate almeno la compiacenza di dire a chi e dove bisogna indirizzare un reclamo se,dopo aver pagato, le luci vengono spente.
2019-03-17 20:14:04
per ora il comune non è in grado di fare nulla come al solito...credo che tutto ripasserà nel caos precedente...cioè alla curia e alle arciconfraternite che come al solito faranno quello che vogliono
2019-03-17 14:56:32
Una vergogna continua!

QUICKMAP