Legge elettorale, l'anatema di De Luca: «È distillato di mediazioni»

«Realizza un equilibrio tra diverse forze politiche. Per essere approvata, una legge ha bisogno di una maggioranza e per trovarla occorre mediare, il distillato di queste mediazioni è il Rosatellum». Lo ha detto Vincenzo De Luca, presidente della Regione Campania, ai microfoni di Lira Tv, parlando della legge elettorale. «Uno schema di legge elettorale serio avrebbe comportato altre scelte - ha affermato - per me doveva essere con la soglia di sbarramento al 5% in Germania è al 7% e con voto maggioritario, si vota nei collegi chi prende più voti viene eletto e il riparto si fa su base nazionale». «Questo sistema garantirebbe maggioranza certa e la trasparenza su chi deve governare - ha aggiunto - nessun sistema elettorale è perfetto, ma sicuramente garantisce un livello minimo di governabilità e di semplificazione della vita democratica». «Stiamo andando verso un periodo che ci regalerà trattative e riunioni interpartitiche - ha sottolineato - perché nessuno può governare da solo». «Per fare un altro sistema ci vogliono i voti che non c'erano - ha concluso - e dunque beccatevi il Rosatellum».
Venerdì 13 Ottobre 2017, 15:38 - Ultimo aggiornamento: 13-10-2017 15:55
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP