Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

VINCENZO DE LUCA

Napoli, de Magistris di nuovo contro De Luca: «Governato nonostante i suoi tagli»

Mercoledì 20 Aprile 2022
Napoli, de Magistris di nuovo contro De Luca: «Governato nonostante i suoi tagli»

«Il presidente De Luca a Napoli e in Campania si dice carta conosciuta. Non solo ha avuto la rara capacità di mettersi contro tutte e tutti, ma ha anche il vizietto della bugia. E documentato che l'amministrazione che ho avuto l'onore e l'onere di guidare ha ereditato, per colpa del partito di De Luca, una città sommersa di rifiuti e di debiti e con le partecipate sull'orlo del fallimento e noi, nonostante tagli di Governi nazionali e dello stesso De Luca, abbiamo lasciato la città senza rifiuti, con meno debiti, meno disavanzo e oltre 60 milioni in cassa, oltre che prima per crescita culturale e turistica». Così l'ex sindaco di Napoli Luigi de Magistris replica alle dichiarazioni del presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, che ha definito de Magistris «protagonista del più grande disastro amministrativo del mondo negli ultimi 10 anni».

Secondo de Magistris, «semmai c'è da chiedersi se siano lecite le condotte di quei politici e governanti, di livello nazionale, regionale e locale, che dichiarano espressamente che i soldi dovuti a Napoli non sono stati deliberatamente erogati fin quando ricoprivo la carica di sindaco di Napoli. Addirittura l'assessore di Napoli Cosenza, sempre in conflitto d'interesse, dichiara che finalmente ora con la Regione di De Luca non bisogna essere costretti, come siamo stati noi per anni, a rivolgersi a Tar e Consiglio di Stato, avendo poi ragione, per avere i finanziamenti che indebitamente De Luca ha sottratto all'azienda dei trasporti al fine di farla fallire, e che noi nonostante tutto abbiamo salvato, e al fine di danneggiare l'amministrazione comunale e la città di Napoli».

Video

Ultimo aggiornamento: 17:10 © RIPRODUZIONE RISERVATA